Documenti per il corso di Cure Palliative seconda Edizione

Carissimi,

in attesa di rivederci  a Firenze per la seconda parte del Corso, il gruppo di progetto ha ritenuto utile di farvi lavorare un po’ anche a casa!

 

Come ricorderete, nella prima parte del Corso In particolare si è discusso molto di identificazione precoce, di Valutazione Multidimensionale (VM) e di Piano di Assistenza Individuale (PAI).

 

Ed è proprio con riferimento al PAI che ciascuno di voi dovrà applicarsi in una esercitazione molto pratica di “progettazione”.

 

Vi inviamo il caso didattico che, attraverso le vostre considerazioni e aiutati dalla VM, è stato assegnato alla Presa in Carico (PIC) da parte della Unità di Cure Palliative (UCP) alle Cure Palliative di Base.

 

Si tratta ora, con l’ausilio delle schede tecniche che lo strumento Inter-Rai ha prodotto in sintesi, di “progettare” il PAI per il Signor Bruno. In considerazione del fatto che le Cure Palliative di Base sono affidate alla responsabilità del MMG che le eroga insieme all’infermiere (mini-équipe) è indispensabile compilare il file con l’aiuto di un infermiere. Vi invitiamo pertanto a coinvolgere un infermiere (di studio, dell’ADI etc) che integri le vostre competenze con un altro punto di vista, altre competenze, altra sensibilità. Condividete perciò obiettivi, strategie, azioni etc…

 

Le Schede in allegato sono quelle relative al documento compilato InteRAI-Palliative Care, al PHP (Personal Health Profile) ed ai principali Trigger (Protocolli di Valutazione Clinica – PVC).

 

In allegato anche un template che vi guiderà alla stesura del PAI.  Salvate il vostro elaborato con il vostro nome e copiatelo seguendo le semplici istruzioni nel sito  ENTRO IL 31 GENNAIO 2017.

 

Gli elaborati saranno valutati dal gruppo docente e una sintesi delle criticità rilevate vi saranno restituite i forma aggregata e anonima insieme ai PAI correttamente compilati dal Dr. Lombardi

 

Da ultimo, ma non meno importante, vi ricordiamo che lo spirito che anima la Scuola di Alta Formazione SIMG è quello di poter incardinare il “sapere” con progettualità concrete nelle aree delle vostre attività lavorative. L’attestato di fine corso sarà subordinato alla consegna di una breve tesi su di un possibile  progetto da presentare alle istituzioni del vostro territorio.

 

Il gruppo docente sceglierà i tre migliori progetti che potranno essere presentati in una sessione apposita al Congresso Nazionale SIMG di Firenze di Novembre 2017.

La seconda parte del corso vedrà la partecipazione di prestigiosi docenti del Ministero della salute, dell’Istituto Superiore di Sanità e del mondo accademico.

Buon lavoro e non esitate in caso di necessità di contattarci.


Arrivederci a Firenze !

Documenti per il corso di Cure Palliative seconda Edizione:

interRAI Palliative Care

Nome persona Utente: Bruno

Personal Health Profile

Nome persona Utente: Bruno

Protocolli di Valutazione Clinica (PVC)

Nome persona Utente: Bruno

interRAI Palliative Care

Nome persona Utente: Giovanni

Personal Health Profile

Nome persona Utente: Giovanni

Protocolli di Valutazione Clinica (PVC)

Nome persona Utente: Giovanni