Corsi in Programma

 
Attenzione: Per seguire i corsi sottostanti sono NECESSARI i seguenti Requisiti Base (clicca qua per leggere i requisiti).
Ricordiamo che: Per la candidatura è necessario contattare il proprio Presidente Provinciale

Moduli Didattici

La Scuola di Alta Formazione ha progettato una serie di attività formative di elevato profilo didattico, focalizzate all’acquisizione di specifiche competenze utili a qualsiasi medico di famiglia che voglia perfezionare il suo profilo di Sviluppo Professionale Continuo. Ne diamo qui un elenco, ancora provvisorio ma indicativo del progetto di Scuola della SIMG.
In particolare segnaliamo (ultimo in elenco) il primo progetto indirizzato a chi intenda acquisire conoscenze e competenze che possono rientrare nel profilo del MMG con Particolari Interessi, al quale si è fatto cenno ormai ripetutamente nei documenti della SIMG prima richiamati. Questo primo progetto è focalizzato nell’Area Dolore e Cure Palliative.

  1. Metodologie della formazione e della ricerca in Medicina Generale
  2. Dolore cronico: diagnosi e trattamento in Medicina Generale. Il Metodo SIMG 3.0
  3. ECG: introduzione all’interpretazione
  4. Ecografia artero-venosa in Medicina Generale: corso teorico-pratico
  5. Misurazione della pressione arteriosa: nuove tecnologie: HBPM, ABPM, tonometria
  6. Prevenzione cardiovascolare: gli strumenti per lo screening e il monitoraggio del rischio
  7. Fibrillazione atriale: strategie di prevenzione dell’ictus
  8. Scompenso cardiaco: strategie di gestione in Medicina Generale
  9. Piede diabetico: semeiotica strumentale di 1° livello per prevenzione, diagnosi e gestione
  10. Diabete mellito: educare il paziente a gestire l’autocontrollo e gestione dell’alimentazione
  11. Diabete mellito tipo 2: la gestione della terapia orale e della terapia insulinica
  12. Epatiti virali croniche: strumenti per il corretto inquadramento e la gestione
  13. Vaccinazioni dell’adulto in Medicina Generale: strategie e strumenti
  14. Area Cure Palliative e Medicina del Dolore. Un percorso formativo per il MMG “con particolare interesse”