Diabete mellito

Diabete mellito: educare il paziente a gestire l’autocontrollo

Razionale. L’autocontrollo glicemico è una componente importante nella gestione della malattia diabetica per il buon controllo metabolico e la riduzione del rischio di ipoglicemie e (nel tipo 1) di complicanze microangiopatiche.
Queste evidenze sono verosimilmente trasferibili anche al diabetico tipo 1 insulino-trattato, mentre nel diabete tipo 2 non insulino-trattato il ruolo dell’autocontrollo è tuttora controverso anche se è apparso efficace quando strutturato e frutto di uno specifico percorso educativo.
L’autocontrollo della glicemia è dunque pratica centrale nella gestione quotidiana del diabete e deve far parte delle competenze teoriche e pratiche che il paziente deve acquisire durante il processo educativo.
Appare pertanto giusto che il MMG acquisisca una competenza specifica sull’argomento sia per la corretta prescrizione (laddove possibile), sia per l’educazione del paziente, sia per la gestione dei risultati dell’autocontrollo stesso.

Diabete mellito: gestione dell’alimentazione

Razionale. La Terapia Medica Nutrizionale è parte integrante del trattamento e dell’autogestione del diabete tipo 1 e 2, ed è ben documentato che la terapia nutrizionale può migliorare il controllo glicemico se utilizzata con altri componenti della cura del diabete del quale può migliorare ulteriormente i risultati clinici e metabolici con conseguente riduzione dei tassi di ospedalizzazione.
Per quanto sia assodato che le persone con diabete dovrebbero ricevere una consulenza da un dietista esperto, il MMG deve tuttavia avere un bagaglio di conoscenze nutrizionali adeguato sia per l’educazione
sanitaria del paziente (rispondendo con appropriatezza ai quesiti posti), sia per adeguare la terapia (soprattutto insulinica) allo stile alimentare del paziente (e viceversa).
Avere conoscenza della qualità dei carboidrati (misurata dall’indice glicemico) e della loro presenza nei diversi cibi è di grande importanza e può contribuire a raggiungere buoni risultati terapeutici.
Gli stessi interventi di chirurgia bariatrica, valido trattamento dell’obesità grave, consentono di mantenere uno stabile calo ponderale con riduzione delle comorbilità e della mortalità a lungo termine e con sostanziale miglioramento o risoluzione del diabete tipo 2.
Pertanto è importante che il MMG sia in grado di individuare i pazienti diabetici eleggibili alla chirurgia bariatrica da affidare ai centri di riferimento.