Metodologie della formazione e della ricerca in Medicina Generale

Razionale. Sono trascorsi oltre trent’anni dalla nascita della prima Scuola per Animatori e Ricercatori di Medicina Generale (Artimino, 1983-84) dalla quale sono usciti centinaia di medici di medicina generale (MMG) “animatori di formazione”, i quali hanno realizzato migliaia di corsi sul territorio, ottenendo grandi risultati in termini di coinvolgimento dei colleghi e di raggiungimento di importanti traguardi formativi.

Due anni fa è stato realizzato un sondaggio a livello di Sezioni locali della SIMG, che ha evidenziato in modo pressoché unanime il bisogno di riprendere questo progetto di Formazione dei Formatori con l’obiettivo specifico di coinvolgere i colleghi più giovani che
non hanno praticamente avuto negli ultimi anni alcuna possibilità di acquisire competenze in area didattica.

Di qui la decisione di offrire un percorso formativo avanzato, focalizzato sulle metodologie sia della formazione sia della ricerca in Medicina Generale, aree che sempre più si vanno integrando nelle nuove strategie formative basate su percorsi “blended” che affiancano ai seminari interattivi in aula esperienze di formazione sul campo, di audit, di partecipazione a iniziative di ricerca, con l’impiego delle metodologie e delle tecnologie più avanzate e utili per l’ottimizzazione della didattica in campo professionale.